in , ,

Nel Castello di Monte Sant’Angelo la mostra “Toccar con mano i Longobardi”

Castello di Monte Sant'Angelo

Monte Sant’Angelo (Ente Parco Nazionale del Gargano) – La mostra, realizzata in collaborazione col Museo Tattile Statale Omero , ha l’obiettivo di far conoscere la straordinarietà e la complessità del sito #UNESCO attraverso un percorso tattile e una gamma differenziata di opzioni di fruizione che ne facilitano la comprensione, assicurando a tutti un’esperienza multisensoriale ottimale.

Saranno esposti sette modellini tridimensionali in scala dei monumenti architettonici che rappresentano maggiormente il sito seriale #longobardo e sette modellini relativi alle aree in cui sono situati i monumenti, per permettere l’esplorazione tattile dei loro contesti di provenienza. A rendere il percorso ancor più accessibile saranno le audio descrizioni da ascoltare tramite NFC e QR code, nonché un catalogo in #Braille e uno in large print.

All’inaugurazione, interverranno: Pierpaolo d’Arienzo (Sindaco di Monte Sant’Angelo), Rosa Palomba (Assessore cultura e turismo), Pasquale Pazienza (Presidente Parco del Gargano), Padre Ladislao Sucky (Rettore Santuario di San Michele Arcangelo), Maria Aida Episcopo (Dirigente ufficio scolastico provinciale), le dirigenti scolastiche Michela Granatiero (Istituto superiore Gian Tommaso Giordani), Matilde Iaccarino (Istituto comprensivo Tancredi-Amicarelli) e Enza Santodirocco (Istituto comprensivo Giovanni XXIII).

L’Associazione Italia Langobarodurm costituita nel 2009 dai comuni della Rete è la struttura di gestione del sito, non ha scopo di lucro e si occupa di progettare, coordinare e monitorare le azioni di rete relative alla valorizzazione, promozione e sensibilizzazione del sito UNESCO.

La mostra sarà visitabile dal 7 ottobre al 7 novembre (dalle ore 9.30-13 e 14.30-18) nel Castello di Monte Sant’Angelo, per poi essere ospitata nelle altre città del sito #UNESCO.

Info e prenotazioni: 0884562062.#LaCittàdeidueSitiUNESCO per www.montesantangelo.itComune di Monte Sant’Angelo

(Ente Parco Nazionale del Gargano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa ne pensi?

I vip amano il Gargano: Piero Pelù a Vico per un “cincìn”

Torri di Varano, Pagliaro: “Parta dalla Regione un’azione condivisa per salvarle e valorizzarle”