in

Tragedia ad Ischitella: l’accusata dell’omicidio rischia l’ergastolo

Ischitella, 19 marzo 2024 – Il decesso di Vincenzo Silvestri, 60 anni, trovato senza vita in un’abitazione in Largo Purgatorio a Ischitella lo scorso 5 marzo, è ora al centro di un’indagine condotta dalla Procura di Foggia.

Silvestri è stato tragicamente colpito da due coltellate al collo e al torace, ferite fatali che hanno causato un rapido dissanguamento.

Convalidato l’arresto di T. A., la donna di nazionalità rumena accusata di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà e dalla relazione affettiva. L’Avv. Giuseppe Falcone, avvocato e criminologo, con studi a Peschici, a Vico del Gargano e a Malo (VI), che ha assunto da pochissimi giorni la difesa dell’indagata, si limita a dichiarare che la propria assistita in realtà non è il carnefice, ma la vittima, riservandosi di aggiungere ulteriori elementi dopo l’esame dell’autopsia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa ne pensi?

Ischitella-Australia: una distanza che non separa mai davvero Rocco

Un tesoro nascosto nella Foresta Umbra: la Masseria Della Bella e la Chiesa di Cortigli