in

WWF Foggia: no al fotovoltaico nella Laguna di Varano

Gargano – Il WWF Foggia ha espresso la sua contrarietà al progetto di realizzare un impianto fotovoltaico flottante nella Laguna di Varano, nell’area protetta del Parco Nazionale del Gargano. Il progetto, presentato al Ministero dell’Ambiente lo scorso 5 Gennaio 2024, prevede di coprire 143 ettari di superficie lagunare con pannelli solari, pari a 220 campi di calcio, con una potenza nominale pari a 175 MW. La forma dell’impianto richiamerebbe il fiore del Cisto di Clusio, una pianta tipica del territorio e dovrebbe nascere in una zona prospiciente il Crocefisso di Varano.

fonte image: va.mite.gov.it

Il WWF Foggia ha definito il progetto “sbagliato” e ha chiesto al Comune di Ischitella, competente per il territorio, di intervenire per tutelare l’ambiente e il paesaggio della laguna. “Non entriamo nel tecnico e su quanto pubblicato per adesso, ma il solo ‘proporre’ un impianto fotovoltaico nella Laguna di Varano è sbagliato. Speriamo che il Comune di Ischitella faccia i passi necessari per tutelare la cosa più importante che abbiamo, l’ambiente ed il paesaggio della laguna”, ha scritto il WWF Foggia sui suoi canali social.

fonte image: va.mite.gov.it

La Laguna di Varano è uno specchio d’acqua naturale di circa 60 km², separato dal mare Adriatico da una lingua di sabbia. È considerato un sito di importanza internazionale per la biodiversità, in quanto ospita numerose specie di flora e fauna, tra cui decine di migliaia di uccelli. La laguna è anche un’importante risorsa economica e turistica per il territorio, grazie alla pesca e alle attività ricreative.

Articolo a cura di Vittorio Agricola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa ne pensi?

Leonardo Bonfitto, il talento di San Nicandro Garganico, conquista Sanremo

Milano incantata dal Cavù Festival e dalle donne di Cagnano