in

Addio a Vittorio Ventura, il Maestro d’ascia di Peschici

Vittorio Ventura, l’ultimo Maestro d’ascia di Peschici: una vita tra arte e mare.

Peschici (FOGGIA) – Nella tarda serata di domenica 14 gennaio 2024 si è spento all’età di 86 anni lo storico e stimato Maestro d’ascia, Vittorio Ventura

Tanti i messaggi di cordoglio giunti alla famiglia tramite i social, alcuni dei quali si riportano integralmente: 

“Trovare le parole più adatte per salutare un Grande Uomo che ci ha lasciato, è sempre difficile,pare che ogni frase non sia sufficiente per descriverla e onorarla. Sei stato Il Maestro d’Ascia per eccellenza, con la tua arte hai dato vita alle barche che costruivi sempre con  dedizione e passione, pioniere nel far conoscere la nostra meravigliosa costa ai primi turisti. Marito, padre e nonno impeccabile e amorevole. Tutte le persone,che come me,hanno avuto la fortuna e la gioia di conoscerti, resteranno per sempre legate dal tuo ricordo di Uomo Garbato e Perbene, perché è una rarità trovarle e non è un elogio dettato dal triste momento, ma un pensiero reale, che resterà per sempre vivo in tutti noi…Mancherai tantissimi ai tuoi cari e anche a me, che con le tue mille premure mi raccomandavi sempre di non stancarmi nelle mie faccende quotidiane, come fa un papà amorevole e tu, con i i tuoi modi gentili e premurosi me lo ricordavano tantissimo….con te va via un pezzo del mio cuore ma mai i ricordi che mi legano a te. Ciao Vittorio, sei e resterai per sempre nel mio cuore continua a vegliare sui tuoi cari come hai sempre fatto e salutami il mio papà”. 

(Pina Carboni) 

“Hai costruito amorevolmente la Sua barca, ora la Madonnina del mare ti ha messo al timone! Sei stato un Grande! Buon viaggio Capitano Vittorio, guida da lassù la tua  amata famiglia!”

(Giovanna Jervolino) 

“Un’altra persona importante della nostra comunità  Peschiciana ci ha lasciato. Il maestro d’ascia, persona stimata e rispettata da tutta la comunità peschiciana…un abbraccio a tutta la famiglia…ti voglio bene zi vittò …”

(Matteo Martella) 

“Oggi la nostra Comunita’ si impoverisce ancora di piu’ e’ venuto a mancare l’Amico Vittorio, Mastro D’ascia e un grande costruttore di barche tradizione di Famiglia Persona perbene marito e Padre esemplare con cui abbiamo passato tante serate con l,amico biliardo Condoglianze a voi tutti da parte della mia Famiglia”.

(Tonino Fasanella) 

“Oggi ci Lascia un grande Uomo e pioniere del turismo marittimo e della visita alle grotte marine, un Gran Maestro D’Ascia (uno degli ultimi) costruttore di tantissime imbarcazioni per la Pesca e sportive, Vittorio Ventura persona per bene e riservata, personaggio della Peschici che fu’ è che anche grazie a lui è diventata. Condoglianze alla Famiglia la moglie Maria, i figli Tommaso, Grazia, Antonella, Giuseppe.. Riposa in pace RIP.”

(Pino Bonsanto) 

“Carissimo Vittorio, in queste ore, riaffiorano in me i ricordi dell’infanzia quando, in seguito all’amicizia con tuo figlio, frequentavo la tua splendida famiglia, la tua accogliente casa e, spesso, anche il tuo cantiere. Ed è proprio in quel cantiere che con passione hai svolto la professione di spicco: il Maestro d’ascia. Con la tua arte hai dato lustro a questo settore, realizzando veri e propri capolavori, artefici del turismo marittimo. Le tue barche erano richieste, perché vantavi una lunga esperienza, in quanto provenivi da una famiglia dedita a questa pratica artigianale da generazioni. Sono certo che ora stai già navigando nelle acque del paradiso…A Maria, a Grazia, ad Antonella, a Tommaso e a Giuseppe Ventura, la mia più sincera vicinanza”.

(Francesco D’arenzo) 

One Comment

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa ne pensi?

L’olio di Vico del Gargano: la scommessa del cibo-medicina

La lenta agonia delle Torri di Varano, pietra dopo pietra rischiano di crollare